LE CURE "ALTERNATIVE"

 

http://win.spumiglia.it/forum/topic.asp?TOPIC_ID=705

 

Sottolineo che non sono un medico, ho solo letto moltissimo per interesse personale, e poichè al momento una incessante richiesta di informazioni da parte di nuovi utenti rende necessario un compendio delle terapie trattate in questi forums, pur non essendo probabilmente la persona più qualificata, me ne incarico soltanto perchè più disponibile di altri, che sono invitati a correggere quanto potrei sbagliare a trascrivere nel mio lavoro...

Non sono terapie da praticare necessariamente tutte insieme...

Succede che spesso il malato di cancro prende un cumulo di prodotti sperando che, più ne prende, meglio è; ma le cose non funzionano così. 
Bisogna allineare i dati secondo un criterio scientifico; bisogna capire: 1. cosa è essenziale, 2. cosa è di molto aiuto a ciò che è essenziale, 3. cosa "fa bene", 4. cosa non fa male e 5. cosa fa male.

1. La terapia col bicarbonato di sodio.

2. Il tartufo composto

2. Vitamina C a TI (tolleranza intestinale) o (meglio) endovena o (meglio ancora) microincapsulata in liposomi, lisina e prolina (in proporzione 4 a 1) 10 g. divisi in 2 somministrazioni, polifenoli del tè verde (catechine 50%) 3-4 g. divisi in 2 somministrazioni, vit. E 800 UI e A (come betacarotene) 40.000 UI.

2. Superare il conflitto che ha predisposto al tumore (Hamer).

3. Aloe, Caisse (Essiac), integrazione completa http://www.aerrepici.org/forum/topi...?TOPIC_ID=76 .

3-4. rimedi omeopatici e integratori vari.

5. Chemio e radio.

Senza fare troppe cose (che è pure stressante), per il momento io la vedo così: il bicarbonato come indicato caso per caso da Simoncini; ogni giorno vit. C a TI con lisina, prolina e tè verde ES, 7 compresse di 4Zampe; tartufo composto per 45 giorni.

Alberto R. Mondini


BCS (bicarbonato di sodio) in primis... 
se decideste di non usare il BCS sono di notevole aiuto il tartufo composto e l'ACI (argento colloidale ionico).  Le altre terapie sono per sostenere e rafforzare il SI (Sistema Imunitario) contro il tumore, per cui vit.C a TI (tolleranza intestinale) sicuramente, meglio endovena; le altre come uno meglio crede o riscontra più efficaci sul paziente: 
abbiamo indicato le terapie che sono più facilmente reperibili e somministrabili e che, per esperienza di persone che scrivono in questo forum, le più efficaci...

Innanzitutto sia chiaro che il paziente non può rimanere solo mentre pratica la terapia del BCS (bicarbonato di sodio): almeno i primi giorni deve essere presente qualcuno che possa intervenire chiamando soccorso in caso di necessità...


 

TERAPIE CHE DISTRUGGONO IL TUMORE 
SENZA APPORTARE ALCUN DANNO ALL'ORGANISMO OSPITE

BICARBONATO di SODIO IV (intravena):
Come primo e fondamentale atto contattare il dott. Simoncini Tullio, 
e-mail:  Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.  - Cell. 335 294480 - sito: http://www.curenaturalicancro.org/ , 
perchè la terapia al momento più valida e che fornisce riscontro in tempi brevi (un mese al massimo) è una sua concezione e solo lui può sapere come applicarla al meglio...

A meno che non si tratti di casi particolari in cui è necessario impiantare dei dispositivi port a cath o cateteri, la terapia solitamente consiste in un ciclo di sei endovene: 
nelle farmacie vicine cercare 6 flaconi da 500 ml. di soluzione di BiCarbonato di Sodio al 5% - un tipo è di produzione Eurospital - Trieste - circa 3,5 euro a flacone...

se ne infonde: 
il primo giorno: un flacone (500 ml) in una sola dose - il paziente potrebbe avvertire innalzamento della frequenza cardiaca e della pressione arteriosa (è normale: è il sodio) e stanchezza fisica (è causata dall'azione del BCS che sgretola il tumore e le scorie di tale sgretolamento sovraccaricano gli organi emuntori)...
se tutto va bene, al secondo giorno si procede secondo le stesse modalità;
se invece i sintomi di reazione dell'organismo sono forti, bisogna continuare allo stesso modo, ma tenendo sotto controllo i valori pressori.
Dopo 6 giorni di infusioni, si sospende per 6 giorni...
... e si ricomincerà per un secondo ciclo ed una seconda pausa, fino a completare quattro cicli; 
a questo punto si eseguirà una TC o una RMN di controllo, da cui si evinceranno i risultati ottenuti...

Per bilanciare l'alcalosi che la terapia EV col BCS inevitabilmente induce, è necessario, quale parte integrante della terapia, e prescrizione dello stesso dott. Simoncini, bere MOLTO succo di limone in acqua zuccherata (si raccomanda zucchero di canna o altro dolcificante naturale - meglio ancora stevia o xilitolo, che non contengono glucosio) durante e dopo l'infusione, fino a soddisfare il senso di sete che la terapia comporta.

Vale anche per coloro che assumono megadosi di vit.C per OS o EV: fino a soddisfare il senso di sete, se compare.
In questo tempo è necessario rivalutare la propria T.I.

Rimandiamo ad una pagina in cui sono esplicati i casi in cui è possibile praticare da sè la terapia e le modalità da adottare, recentemente pubblicata sul sito del dott. Simoncini:
http://www.curenaturalicancro.org/t...ai_da_te.htm


ARGENTO COLLOIDALE IONICO IV (intravena): 
Procuratevi ACI, facendovi dire a quante ppm. (particelle x milione) è preparato... 
va richiesto a 10 ppm. - non meno e non oltre (altrimenti rinuncia all'acquisto) -> costo: 1 litro da 15 a 50 € + spese... 
chiedere dove lo preparano se aggiungono quattro gocce di acqua ossigenata ASSOLUTAMENTE PURA (da laboratorio farmaceutico)... 
Introdurre in una flebo di H2O (ATTENZIONE: che sia assolutamente solo H2O, senza aggiunta di glucosio o sali) da 100 cc. (oppure più piccola, non ha importanza la diluizione) 25 cc di ACI ed infonderla in una sola somministrazione quotidiana;

Entro le 12 ore successive il paziente avvertirà la cosiddetta "crisi di guarigione" caratterizzata da estrema spossatezza, e dolenzìa alla fascia renale; 
evacuerà feci scure come liquirizia ed urine come birra scura;
Chiari segni che l'ACI sta agendo e gli organi emuntori sono al lavoro.

Continuare secondo la stessa modalità per almeno 30 gg.; 
quindi controllare il risultato mediante TC o RMN.

L'ACI ha una funzione SIMILE al BCS... 
è fotolabile, quindi non deve essere colpito dalla luce e pertanto si dovrà operare in condizioni di minima illuminazione, tenendo coperto L'eventuale flacone della flebo con un panno spesso e scuro... 

Spesso ci viene richiesto da parte vostra dove potersi procurare un ACI efficace;

Possiamo indicarvi coloro nel forum che hanno esperienza nel prepararlo e per averlo usato per loro e per persone a loro vicine: Silver;

 

 

TERAPIE ANTIOSSIDANTI:
RAFFORZANO IL SISTEMA IMMUNITARIO E BLOCCANO IL TUMORE, CHE POTREBBE ANCHE REGREDIRE

 

ACIDO ASCORBICO = vitamina C IV (intravena): 
è reperibile in farmacia Acido Ascorbico in soluzione iniettabile (Bayer)... 
nella soluzione iniettabile è sicuramente contenuta una ulteriore sostanza (solitamente bicarbonato di sodio o di magnesio) che trasforma l'acido in ascorbato, in quanto l'acido ascorbico NON è iniettabile;
inserire in una flebo diversa da quella dell'ACI o del BCS e somministrare ad orari diversi:
1° giorno: 3 g. in quattro somministrazioni;
6 g. " ;
9 g. " ;
...e così via fino ad arrivare anche a 30 g. die... 
la somministrazione IV di vit.C by-passa il sistema enterico e permette di superare agevolmente il problema della "tolleranza intestinale";


ASCORBATO DI SODIO = vitamina C IV:
L'ascorbato di sodio dell'Argania va bene per fare le endovene; basta scioglierlo in una boccia di acqua per flebo. 
Il protocollo del dott. Cathcart spiega esattamente come fare: 
http://www.aerrepici.org/forum/topi...OPIC_ID=4484

In alternativa si possono acquistare in farmacia, all'indirizzo segnalato nello stesso 3D.


ACIDO ASCORBICO (o in alternativa ASCORBATO di Sodio) = vitamina C OS: 
primo giorno 3-4 grammi in 4-5 dosi die a Tolleranza Intestinale (il limite della TI viene riconosciuto dalla presenza di gonfiore addominale e flatulenza: se dopo questa fase arrivasse la dissenteria tornare alle dosi del giorno precedente e gradualmente diminuirle di 1-2 g. al giorno, fino a che non si avvertono più sintomi: quella tollerata è la propria dose personale;
1° giorno 4 g., 2° giorno 6g. , 3° giorno 8 g. e così via fino a raggiungere l’assorbimento massimo (anche 25-30 g. die ed oltre);
Acquistabile da Argania http://www.arganiascorbile.it/ : 1 Kg. = 21 Euro;


ALOE ARBORESCENS - Frullato: 
Due cucchiai x 3 volte al giorno 20-30 min. prima dei pasti a stomaco VUOTO (neanche acqua si può bere). Il sovradosaggio comporta dissenteria: bisogna ridurre la dose quotidiana...

Se si assume vitamina C a T.I. e si vuole assumere anche il frullato di aloe è necessario distanziare le assunzioni tra loro di almeno 4/5 ore o più; 
pena diarrea.


NAC = (N-Acetilcisteina): 
E' l'aminoacido precursore della sintesi endogena del Glutatione.
3 g. al giorno suddiviso in tre dosi da 1 grammo;
Acquistabile da Argania: 100 g. = 14,75 Euro;


SELENIO:
500 Microgrammi die (si DEVE assumere insieme al NAC. Può esser mescolato nella stessa capsula).
Acquistabile da Argania: 10 g. = 21 Euro;


A.C.I.   ARGENTO COLLOIDALE IONICO OS:
un mezzo bicchierino da caffè tre volte al giorno lontano dai pasti, bisogna mantenerlo in bocca (sublinguale, come i farmaci per arrestare l'infarto) per un minuto prima di ingoiarlo, in modo da permetterne un primo rapido assorbimento attraverso le mucose... 

assolutamente necessario assumere nello stesso periodo: probiotici oppure yogurth fatto in casa.


GRAVIOLA: 
occorre assumere 12 compresse al giorno così suddivise:
3 compresse x 4 volte oppure 4 compresse x 3 volte 
lontano dai pasti (un ora prima o due ore dopo).
Per potenziarne l'efficacia va assunto assolutamente insieme ad n-tense.
In caso di leucemie, insieme ad n-tense 2.

Attenzione: 
è ipotensiva e cardiodeprimente > il paziente che la assume non deve avere patologie sensibili.

Anche la graviola è disponibile presso Argania, sotto forma di estratto secco; 100 g. 47,62 Euro;
In alternativa, se ne può acquistare anche presso l'Erboristeria Zea Mays di Roma - http://www.zea-mays.it/


TISANA di CAISSE (ESSIAC): 
tre tazze al giorno per cicli di 3 mesi almeno, e in casi molto avanzati anche due tazze a dose.

Argania dispone di Caisse semipronta (basta metterla in acqua calda come una tisana normale), 120 g. 52 euro; 
e pronta in 200 capsule (solo da ingerire) 100 g. 56 euro. 
E' di ottima qualità, importata da Guarnieri, uno che l'ha provata sulla sua pelle.


GERMANIO ORGANICO (= Sesquiossido):
Il Germanio è un altro potente antiossidante, veicola ossigeno nelle cellule; 
il medico della Biosystem ne prescrive anche 300 mg al giorno per patologie tumorali. 
Ma si ha notizia di pazienti che sono arrivati ad assumerne anche più di un grammo al giorno.
Riteniamo quindi che una dose di 500 mg. possa considerarsi opportuna.
Acquistabile da Argania: 10 g. = 36,86 Euro;
Si può aggiungere nel frullato di aloe.


PROBIOTICI: - ASSOLUTAMENTE NECESSARI, se si assume ACI:
10 mld. a stomaco vuoto 1 o ½ ora prima dei pasti 2 volte al giorno; anche in un'unica dose. 
Corrisponde a 4 g. del mix dell'Argania, a un cucchiaio Jostile raso.
Acquistabili da Argania: 250 g. = 42,24 Euro; 1 Kg. = 132 Euro;
Si può anche usare yogurth preparato in casa. 


Le terapie con il BCS vanno assolutamente concordate con il dott. Tullio Simoncini, in quanto essendo il tumore causato da un essere vivente, questo tenderà a rifugiarsi in distretti meno irrorati dal flusso ematico e quindi meno accessibili al BCS (ad es. la pleura, i linfonodi o le ossa).


Segnaliamo nuovamente una pagina in cui sono esplicati i casi in cui è possibile praticare da sè la terapia e le modalità da adottare, recentemente pubblicata sul sito del dott. Simoncini:
http://www.curenaturalicancro.org/t...ai_da_te.htm


Se coinvolti gola, laringe, faringe, bronchi, polmoni:
AEROSOL con BCS al 5% = acqua distillata per preparazioni galeniche 1 bicchiere (la trovi in farmacia) e BCS 1 cucchiaino da thè raso (al supermercato) in soluzione… 
5 cc. al giorno usato in più riprese, fino a finire la dose...

QUANDO SONO COINVOLTI I POLMONI il Dott. Simoncini consiglia INALAZIONE A GETTO RAPIDO (sono quelle macchinette che si usano anche per l'acqua di tabiano). 
Soluzione in bottiglia acqua e bicarbonato al 5% da 500 cc. in un'ora. 


PER LE METASTASI OSSEE:

Se si riesce a far arrivare il BCS nel punto giusto e nella quantità giusta, non vi sono altre sostanze che possano essergli pari in efficacia. 
Ma i preparati spagirici della Biosystem riescono ad arrivare dove il BCS non può arrivare, come nelle ossa, la pleura, o i linfonodi.

La radioterapia da sola non serve a niente contro i tumori ossei, fa solo danni; mentre abbinata a flebo di BCS può dare buoni risultati. 

Prima di tentare questa strada comunque pericolosa, consigliamo di usare megadosi di C, lisina, prolina, EGCG e le essenze spagiriche antifungine.

Il TARTUFO COMPOSTO è il potente antifungo spagirico derivato dal miscuglio in parti uguali di cinque i principi vegetali, tartufo, salice, anice, caffè, olivo; 
preparato dallo stesso alchimista che li elabora per la Biosystem, è disponibile presso l'Argania: 
1 boccetta da 10 g. a 25 Euro. Ne occorrono almeno sei per un ciclo completo. 8 gocce x 3.
http://www.arganiascorbile.it/ 



La vitamina C OS e l'ACI OS vanno assunte solo in alternativa alla somministrazione endovena, non contemporaneamente: altrimenti le dosi verrebbero più che raddoppiate.

Alcune sostanze dianzi indicate hanno, controindicazioni in base allo stato di salute del paziente:

- il BCS comporta innalzamento della pressione arteriosa e iperalcalinizzazione del ph ematico e - conseguentemente - dell'organismo, per cui potrebbero insorgere crisi respiratorie; il dott. Simoncini prescrive di bere molte spremute di limone zuccherate, per bilanciare tale squilibrio, durante e dopo le infusioni, fino a placare il senso di sete che si avverte.
Noi aggiungiamo che coloro che assumono Acido Ascorbico a T.I. sono già protetti dall'iperalcalinizzazione; è sufficiente che rivalutino la propria T.I.; 
inoltre durante e dopo le infusioni il BCS comporta crisi di freddo, non pericolose, ma fastidiose; sarebbe opportuno attrezzarsi con una coperta elettrica.
- la graviola è ipotensivo e cardiodepressivo;
- il miele nel frullato di aloe generalmente non comporta un significativo innalzamento della glicemia;


I prezzi delle sostanze non vengono aggiornati, quindi consultate: http://www.arganiascorbile.it/


Da consultare per comprendere meglio l'origine dei preparati qui elencati:
http://www.aerrepici.org/forum/foru...p?FORUM_ID=9